Informativa breve per EU cookie law

Stiamo utilizzando i cookie per darvi la migliore esperienza sul nostro sito. I cookie sono file memorizzati nel browser e sono utilizzati dalla maggior parte dei siti web per personalizzare l'esperienza web. Continuando ad utilizzare il nostro sito web senza modificare le impostazioni, l'utente accetta di utilizzare i cookie, alcuni dei quali potrebbero essere già stati installati per garantire il funzionamento essenziale. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedi la nostra privacy policy.

Utilizzando il nostro sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
    maggiori informazioni

falci

  Teatro
    del
  Montevaso

"Le fiabe sono vere.   
Sono il catalogo dei destini   
che possono darsi  
ad un uono ed   
una donna."
  
Italo Calvino   

  RESIDENZA 2010 - Teatro Rossini

Teatro Del Montevaso/Francesca Pompeo,
Compagnia Adarte/Chiara Pistoia

Progetto RESIDENZA 2011
Teatro Rossini

Il Teatro del Montevaso propone anche per il 2011 un progetto di residenza
presso il Teatro Rossini di Pontasserchio ( San Giuliano Terme – Pisa ).

La residenza delle compagnie Teatro del Montevaso ed Adarte per il 2011  tende a rendere il teatro Rossini di Pontasserchio un centro di ricerca artistica sul rapporto fra teatro ed educazione scolastica e civica, fra Arte, Legalità e Democrazia; un Cantiere di cittadinanza attiva.

Il Centro Teatrale per Espressione della Cittadinanza Attiva, che è il soggetto sotto al quale si collocano le residenze delle compagnie sopracitate, ha aperto i battenti il 30 maggio 2010 presso il Teatro Rossini. Da allora e per tutto il 2011 la nostra attività di residenza affiancherà all'attività svolta e coordinata direttamente dalle compagnie  un'azione di stimolo costante al territorio e alle comunità perchè si facciano promotori di azioni di cittadinanza attiva e si riprendano il diritto di modificare e migliorare i contesti di appartenenza. In questo senso la nostra attività di residenza è anche opera di supporto e di divulgazione dei saperi artistici al servizio di un nuovo modo di abitare e di vivere una comunità.

Per l'anno 2011 in continuità con quanto presentato e proposto nel 2010 prevediamo :

  • laboratori  di teatro per una cittadinanza attiva nelle classi aderenti ai percorsi didattici ( oltre trenta laboratori con le classi di elementari e medie delle scuole di Pontasserchio, San Giuliano Terme, Pappiana, Arena Metato, Ghezzano)
  • attività di supporto ed approfondimento rispetto ai percorsi con le insegnanti
  • sintesi dei vari percorsi didattici e elaborazione dei risultati
  • progettazione della fase finale dei bandi AltreVisioni/scuole e della kermesse finale con i materiali prodotti da tutte le classi coinvolte da svolgersi fra giugno e settembre 2011.
  • sintesi e tutoraggio dell' elaborazione finale da parte dei parteciapanti allo stage  del corso di formazione professionale finanziato dal fondo sociale europeo per esperto di video documentazione sociale
  • progettazione della fase finale dei bandi AltreVisioni/teatro e AltreVisioni/artivisive e della kermesse spettacolare di premiazione
  • interventi di animazione per bambini e famiglie presso il Teatro Rossini di Pontasserchio
  • interventi e performances teatrali di cittadinanza attiva durante l'anno in concomitanza con attività promosse dal Comune ( le giornate della legalità, presenza durante l'Agrifiera, interventi nell'ambito delle celebrazioni dei 150 anni dell'unità, celebrazioni per la Festa della Liberazione

Oltre alla conclusione e alla messa in circolazione dei risultati ottenuti con il lavoro nelle scuole e con la proposta dei nostri bandi di cittadinanza attiva, la residenza 2011 delle compagnie Adarte e Teatro del Montevaso mira a mettersi al servizio del territorio producendo ed accompagnando iniziative e manifestazioni promosse in collaborazione con tutti gli enti attivi nell'area così da creare davvero un Cantiere organico e permanente di cittadinanza attiva nel quale i mezzi e le tecniche dell'arte possano dare un senso al nostro essere cittadini e attivi e responsabili, capaci di resistere e affermare una propria identità

I PERCORSI DIDATTICI

Possibili strade per costruire  un sentimento di  cittadinanza interiore ed attiva, per imparare ad avere consapevolezza di sé e delle proprie radici, per scoprire che il nostro “io” è formato da tantissime relazioni, che non esiste l’ io senza il noi, che la nostra identità  è contrattata costantemente nel rapporto con gli altri con i quali condividiamo la scena di vita, che l'ambiente di vita può essere modificato e reso più bello e confortevole, che si può pensare di cambiare il mondo e di renderlo più umano.

Perché parliamo di cittadinanza attiva? Intendiamo con questa formula una forma di cittadinanza che non è "solo " un diritto acquisito e sacrosanto, ma un continuo percorso  di partecipazione e di connessione del singolo con il contesto di appartenenza. Nel mondo contemporaneo l’ individuo non è più inserito in una comunità  che lo accoglie e definisce i confini della sua visione del mondo. Privato dei vincoli comunitari, dove percepisce i contorni della sua identità ? Crediamo che questo inserirsi in un contesto sociale in continuo mutamento sia la nuova sfida di ognuno: cercare la propria identità ed il proprio senso, cercare la consapevolezza di sè e degli altri necessarie per esercitare cittadinanza attiva. Consapevolezza significa “sapere con”, non solo sapere da soli, ma “con” altri, insieme ad altri, nel caso: insieme alla gente che fa la società , insieme a tutti gli altri componenti di una comunità  che stabilisce e rinnova  regole e valori, percepiti interiormente dai singoli perché la loro pratica sia garantita. La Consapevolezza è  la parte soggettiva del diritto, diritto e soggettività sembrano due universi incompatibili. In realtà , qualsiasi forma di diritto ha bisogno di forza interiore per essere attuato, di una certa autorevolezza che imponga il suo riconoscimento, che renda possibile la sua attuazione concreta. La consapevolezza del singolo di avere un valore, di essere importante per la società.

Questo nostro progetto di cittadinanza attiva ed interiore si avvale del teatro e delle sue tecniche. Con il teatro si possono preparare le persone e i gruppi a lavorare, ad ipotizzare concretamente nuove forme di relazione e quindi ipotesi di cambiamento sociale. E' un'esperienza collettiva, un apprendere sperimentando: riflettere su un problema (a vari livelli) provando insieme ad altre persone alcune delle dinamiche che lo caratterizzano, prendere coscienza con corpo, mente ed emozione del problema sul quale stiamo lavorando. Il teatro sempre rappresenta uno strumento di conoscenza, di comunicazione e di crescita sociale e culturale oltre che svago e divertimento.

I percorsi didattici prevedono:

    • un lavoro della classe su tutti gli spunti forniti e sui vari materiali didattici proposti
    • un intervento laboratoriale a cura di Teatro del Montevaso ed Adarte  di presentazione di alcune tecniche teatrali al servizio delle varie attività proposte con schede didattiche e supporti creativi
    • un momento di scuola fuori dalla scuola per sperimentare nuove modalità di apprendimento ( le passeggiate peripatetiche a cura di Teatro del Montevaso ed Adarte)
    • un ulteriore incontro di approfondimento laboratoriale in classe

    ulteriori informazioni:
    www.lacittadelteatro.it

    www.teatrodelmontevaso.it
    info@teatrodelmontevaso.it

    Contatti : Francesca Pompeo Tel. 0587 647617 – 333 859298

Ultime novità :

Visualizza tutte

<< luglio 2020 >>
D L M M G V S
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31 1

Links :
Canale video Youtube del Teatro del Montevaso
Tapa Sudana
Geometria delle nuvole - Teatro Arte Educazione

Foto :

La maggior parte delle foto (tutte quelle belle) è di Mattia Bonucci.

La foto delle falci è di Emilio Grollero.

Le altre foto sono di Tapa Sudana, Cristina Maruccia, Francesca Pompeo e di altri passanti che le hanno lasciate.

Seguici anche su


trova AGRITURISMO MONTEVASO su Google Maps



Teatro del Montevaso
s.p. Del Montevaso km 18
56034 Chianni (Pisa)
tel. 333 - 8592986 / 338 - 9397192

info@teatrodelmontevaso.it

© 2018 TdM. - Web&Design by Lyd
Ultimi aggiornamenti :